Image
Home Blog Cultura Pinocchio

Pinocchio

a cura di Alfio Mirone - Raccontatore teatrale

13 Febbraio 2024

Pinocchio

Una narrazione atemporale, resa con un’originalità che lascia un segno indelebile.

Assistere domenica alla rappresentazione di Pinocchio al Teatro Vascello, ad opera della Compagnia “Teatro del Carretto“, è stato come intraprendere un viaggio affascinante nelle profondità di un classico senza tempo. Maria Grazia Cipriani, con la sua regia innovativa, e Graziano Gregori, attraverso le sue scenografie evocative, hanno saputo trasfigurare il racconto di Collodi in un’esperienza teatrale che va oltre la semplice narrazione, toccando corde profonde nell’animo dello spettatore.

Questa produzione, a mio avviso, si distingue come il “Pinocchio ideale” per il palcoscenico teatrale, grazie alla sua abilità unica di intrecciare la fedeltà alla narrazione originale con un linguaggio scenico vivace e contemporaneo. L’interpretazione scenica non si limita a ricreare le atmosfere magiche del libro; le eleva a metafore di un percorso di crescita personale, rendendo lo spazio scenico un attore silente, ma potentemente espressivo, della storia.

Pinocchio al teatro Vascello della compagnia Teatro del Carretto

Pinocchio della compagnia del Teatro del Carretto

 

L’interazione tra Pinocchio e la Fata Turchina, basata su uno scambio verbale ricco di significato, contrapposta al dialogo corporeo del burattino con il resto del mondo, rivela una scelta drammaturgica di grande effetto. Questo approccio sottolinea il legame unico tra Pinocchio e la sua mentore, aggiungendo uno strato di emotività che avvicina lo spettatore al cuore pulsante della narrazione.

La performance degli attori, caratterizzata da un’intensa espressività emotiva e fisica, porta alla luce la complessità di ciascun personaggio, rendendo ogni scena memorabile. Il loro lavoro evidenzia la capacità di questo “Pinocchio” di evocare risate, riflessioni e lacrime, testimoniando la profonda impronta che la storia ha lasciato nell’immaginario collettivo e l’importanza della sua presenza sulle scene teatrali.













Altri articoli della categoria Cultura

Tsundoku di Livia Gualtieri

Tsundoku

a cura di Livia Gualtieri

Tsundoku Tsundoku Chi scrive, solitamente, ama anche leggere Chi scrive, solitamente, ama anche leggere. Lettura e scrittura sono intimamente interconnesse. ...
un viaggio dall'ingegneria al mondo del vino_

Il potere delle passioni

a cura di Alessia Mirone e Benedetta Bottura

Il potere delle passioni Il potere delle passioni Un viaggio dall’ingegneria al mondo del vino In questo articolo, esploriamo il ...
gianni di Caroline Baglioni

Gianni

a cura di Alfio Mirone

Gianni Gianni di Caroline Baglioni e Michelangelo Bellani Prima di svelarvi l’essenza di Gianni, un’opera che ha toccato profondamente la ...