Image
Home Blog Cultura Giornata Nazionale delle Dimore Storiche: un viaggio tra storia e gastronomia in Ciociaria

Giornata Nazionale delle Dimore Storiche: un viaggio tra storia e gastronomia in Ciociaria

a cura di Alfio Mirone

22 Maggio 2023

Giornata Nazionale delle Dimore Storiche: un viaggio tra storia e gastronomia in Ciociaria

Il Castello Teofilatto di Torre Cajetani apre le porte ai visitatori per la XIII edizione dell’evento

Domenica 21 maggio 2023 si celebra la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, un evento che coinvolge oltre 400 tra castelli, rocche, ville, parchi e giardini in tutta la penisola, che aprono gratuitamente le loro porte per far conoscere il patrimonio artistico e culturale italiano. Tra le dimore storiche che partecipano all’iniziativa c’è il Castello Teofilatto di Torre Cajetani, una delle residenze nobiliari più belle d’Italia, situata alle porte di Fiuggi, in provincia di Frosinone.

Il castello conserva ancora intatta la sua struttura originaria, con le torri merlate, il cortile interno. All’interno si possono ammirare anche arredi, quadri, armi e cimeli storici appartenuti alla famiglia Teofilatto.

L’enogastronomia ciociara protagonista dell’evento

L’evento al castello è stato un vero trionfo, con il sold out di visitatori provenienti dalla Ciociaria, da tutto il Lazio, dalla Campania e da gran parte d’Italia.

Ma la regina dell’evento è stata l’enogastronomia ciociara, con una degustazione degli oli extra vergine di oliva più pregiati del territorio, con le cantine che hanno fatto degustare tutte le loro bottiglie.

Il Pastificio degli Svevi di Anagni che con la loro pasta fatta esclusivamente con grani antichi come il Monococco, il Saragolla e il Senatore Cappelli fatta, hanno fatto innamorare tutti i visitatori.

Come Federica Verdecchia con la sua ventennale azienda ha dato lustro a Guarcino proponendo il miglior Amaretto e tutte le altre specialità della sua azienda, appunto “l’Amaretto di Guarcino”.

Ho potuto degustare insieme al migliaio di turisti, le migliori cantine del territorio e del Lazio. Vorrei citarle tutte in forma di ringraziamento a loro iniziando dalla Cantina Cominium che grazie al suo distributore Daniele Attini ha messo a disposizione anche altre aziende molto illustri quali COLETTI CONTI Azienda Agricola, vini Giovanni Terenzi, DFGOCCE, MARCO CARPINETI, Paolo e Noemia d’Amico.

Un enorme grazie va alla Cantina Monticiana di Fabio Marra e della sua fantastica moglie Simone con cui hanno fatto deliziare gli ospiti con i loro vini biodinamici e naturali insieme al loro spettacolare olio. Da Roma il sommelier Marco Sargentini ha proposto l’Azienda Vitivinicola Solis Terrae che con il suo Bellone ha conquistato non solo il pubblico ma tutti gli esperti assaggiatori.

Il maestro panificatore Paolo Parravano che con la Polselli – La Farina Italiana ha proposto la sua Pizza al Padellino ricevendo complimenti all’unanimità. E poi l’arte Norcina di Giovanni Fedeli e della sua La Car 2 – Macelleria Gastronomia Enoteca di Patrica, ha deliziato con la meravigliosa moglie Stella gli ospiti con la sua porchetta e tutte le eccellenze che producono nel loro laboratorio. Il Forno Cerquozzi di Boville con il suo pane e le sue ciambella ciociara ha riempito le borse della spesa dei partecipanti.

Le aziende di olio coinvolte nell’evento

Tra le aziende di olio coinvolte nell’evento, voglio nominarne una ad una per l’importanza a cui hanno dato all’evento:

  • Cantina Monticiana di Monte San Giovanni Campano: un’azienda agricola che produce olio da varietà autoctone di olive come la Ciera dei colli. Il suo è un olio fruttato e delicato.
  • Frantoio Cerquozzi di Boville Ernica: un frantoio storico che lavora le olive con metodi tradizionali e naturali. L’olio è intenso e aromatico.
  • Agricoltura e benessere di Pico: un’azienda che coltiva le olive nella zona della Cava. L’olio è equilibrato e persistente.
  • Le Colline di Raffaele di Veroli: un’azienda familiare che si dedica alla produzione di olio da oltre 50 anni. L’olio è ottenuto da varietà locali di olive, come il moraiolo, l’itrana, la carboncella e leccino. L’olio è morbido e fruttato.
  • Azienda Agricola – Alfredo Cetrone di Sonnino: un’azienda pluripremiata a livello nazionale e internazionale per il suo olio monocultivar Itrana. I suoi oli sono ricchi e complessi.
L’organizzazione dell’evento

A curare l’organizzazione e la regia dell’evento è stata Ciociaria&Cucina Excellence, il Magazine che da ben sette anni gira nelle case di tutti i ciociari e il portale web dedicato alla promozione della cultura gastronomica ciociara, selezionando le migliori aziende produttrici creando un’atmosfera accogliente e conviviale.

Grazie a Maria Adele Teofilatto per l’impegno e la fiducia che ci ha concesso e per essere riuscita insieme a Lucia Rossi ad aver coinvolto Le botteghe della Regina Camilla di Castro dei Volsci. Un’associazione rivolta alle antiche arti dell’artigianato locale.

Conclusione

La Giornata Nazionale delle Dimore Storiche è stata per me un’occasione imperdibile per scoprire il Castello Teofilatto di Torre Cajetani e le sue meraviglie artistiche e naturali. Ma è stata anche un’esperienza indimenticabile per assaporare le eccellenze dell’enogastronomia ciociara, grazie alla generosità dei produttori locali e alla professionalità degli organizzatori. Un evento che consiglio a tutti gli amanti della cultura e del turismo.

 













Altri articoli della categoria Cultura

Tsundoku di Livia Gualtieri

Tsundoku

a cura di Livia Gualtieri

Tsundoku Tsundoku Chi scrive, solitamente, ama anche leggere Chi scrive, solitamente, ama anche leggere. Lettura e scrittura sono intimamente interconnesse. ...
un viaggio dall'ingegneria al mondo del vino_

Il potere delle passioni

a cura di Alessia Mirone e Benedetta Bottura

Il potere delle passioni Il potere delle passioni Un viaggio dall’ingegneria al mondo del vino In questo articolo, esploriamo il ...
gianni di Caroline Baglioni

Gianni

a cura di Alfio Mirone

Gianni Gianni di Caroline Baglioni e Michelangelo Bellani Prima di svelarvi l’essenza di Gianni, un’opera che ha toccato profondamente la ...