Vino, estate e condivisione: un viaggio tra profumi e sapori

Vino, estate e condivisione: un viaggio tra profumi e sapori Vino, estate e condivisione: un viaggio tra profumi e sapori Introduzione Con l’arrivo dell’estate, il mondo del vino diventa protagonista di numerosi eventi e manifestazioni, celebrando i sapori e gli aromi delle nostre terre. Sara Sepahi, sommelier di grande impegno e passione, ci guida ogni mese in questo affascinante universo, raccontandoci le storie e le tradizioni che si nascondono dietro ogni calice. L’estate è il momento ideale per partecipare a degustazioni, fiere e festival dedicati al vino, dove cibo, cultura e territorio si incontrano in una sinfonia perfetta. Da Roma con il Forum della Cultura del Vino e Festa dei Sommelier, a selezioni straordinarie presentate da DoctorWine , ogni evento offre un’opportunità unica di esplorare e apprezzare la ricchezza vinicola italiana. Grazie all’impegno di questi professionisti, possiamo immergerci in esperienze che vanno oltre la semplice degustazione, scoprendo il vero valore del vino come strumento di connessione e condivisione. Lasciatevi ispirare e trasportare in questo viaggio sensoriale, brindando all’estate e a tutto ciò che di meraviglioso ha da offrire. Benvenuta estate Benvenuta estate e con te la voglia sempre nuova di serate vissute all’aperto, in luoghi che coccolano l’anima stanca della giornata calda e affaccendata. Il desiderio scalpitante dell’imbrunire ci conduce ad appuntamenti attesi per ristorarci sulla leggerezza di una serata di condivisione attraverso chiacchiere, incontri e naturalmente calici di buon vino per brindare “al momento”, a quel “qui e ora” Eventi protagonisti dell’estate Le occasioni che in questo periodo si aprono a noi sono davvero numerose; ovunque un crogiolo di eventi dove cibo vino e territorio si fanno protagonisti e portatori di storie, divulgatori di esperienze e strumenti di viaggio attraverso sapori, aromi di regioni e luoghi ancora tutti da scoprire. Questo mese desidero parlarvi degli eventi che hanno il vino come protagonista e di quanto …

Evergin di DF Gocce un'eccellenza della Ciociaria

Evergin: il nuovo gin artigianale

Evergin: il nuovo gin artigianale Evergin: il nuovo gin artigianale di DF GOCCE DF Gocce , fondata da Dario Ferri, è un’azienda rinomata per la produzione di liquori e distillati di alta qualità, situata a Posta Fibreno, una località suggestiva immersa nella bellezza naturale di una riserva. Storia e Crescita L’azienda ha iniziato con l’obiettivo di creare prodotti unici utilizzando erbe selezionate con cura. La passione di Dario Ferri per l’arte della distillazione ha portato DF Gocce a ottenere numerosi riconoscimenti internazionali. Un momento di grande orgoglio è stato il 2 novembre 2020, quando l’amaro “GocciAmara” ha vinto la Medaglia d’Oro alla 21ª Edizione di Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles . Questo successo è stato seguito da un’altra Medaglia d’Oro per la Sambuca Extra Ambrata alla 22ª edizione dello stesso concorso l’anno successivo. Prodotti di Eccellenza DF Gocce è famosa per una gamma di prodotti che include amari, liquori e distillati. Tra i prodotti più noti vi sono: GocciAmara : Un amaro complesso e aromatico, risultato di infusioni separate e dosaggi precisi, che combina profumi freschi, speziati, floreali e mentolati, offrendo un’esperienza gustativa ricca e armoniosa. Sambuca Extra Ambrata : Un liquore di anice arricchito con vaniglia del Bourbon, con un profumo intenso di anice e finocchio selvatico, ideale per essere gustato liscio o per arricchire caffè e cocktail sofisticati. GocciaRossa : Una Ratafia premiata, conosciuta per il suo carattere unico, che unisce sapori dolci e intensi, rappresentando l’eccellenza dell’artigianalità dell’azienda. Innovazione e tradizione L’azienda si distingue per la sua capacità di unire innovazione e tradizione. Utilizzando metodi di distillazione avanzati e rispettando le antiche ricette. La loro filosofia si basa sull’attenzione ai dettagli e sull’uso di ingredienti naturali e di alta qualità, che garantiscono l’eccellenza in ogni goccia dei loro prodotti. Evergin: il nuovo gin artigianale Recentemente, DF Gocce ha lanciato Evergin, un gin artigianale che incarna la perfezione della distillazione. …

Biscotti di frolla montata di Emanuela della pasticceria aurora

Biscottini di frolla montata

Biscottini di frolla montata Biscottini di frolla montata Benvenuti nel mondo incantato della Pasticceria Aurora , dove ogni dolce è un’esperienza da assaporare con tutti i sensi. Sono Emanuela, una delle tre pastry chef di questa oasi di gusto, e oggi vi guiderò attraverso la creazione di un classico intramontabile biscotto. Immaginatevi una dolcezza avvolgente, una morbida nuvola di burro e limone che si scioglie in bocca ad ogni morso. Questi biscotti non sono solo un accompagnamento perfetto per il vostro caffè preferito, ma sono un invito a gustare un momento di pura gioia dolce. Ogni ingrediente è scelto con cura per garantirvi un risultato che non solo soddisferà il palato, ma lo incanterà. In questo periodo estivo, mentre i bambini sono a casa per le vacanze scolastiche, perché non coccolarli con questi deliziosi e salutari biscottini? La preparazione può diventare un’attività divertente da fare insieme, creando ricordi preziosi e indulgendo in un gusto autentico e genuino. Seguite passo dopo passo questa ricetta per creare dei biscotti che saranno il punto culminante di ogni pausa dolce. Preparatevi a innamorarvi di ogni morso di questi Biscotti di frolla montata. Buon gusto e felici momenti dolci in famiglia!

Biscotti di frolla montata di Emanuela della pasticceria aurora

Biscotti di frolla montata

Biscotti di frolla montata Biscotti di frolla montata Benvenuti nel mondo incantato della Pasticceria Aurora , dove ogni dolce è un’esperienza da assaporare con tutti i sensi. Sono Emanuela, una delle tre pastry chef di questa oasi di gusto, e oggi vi guiderò attraverso la creazione di un classico intramontabile biscotto. Immaginatevi una dolcezza avvolgente, una morbida nuvola di burro e limone che si scioglie in bocca ad ogni morso. Questi biscotti non sono solo un accompagnamento perfetto per il vostro caffè preferito, ma sono un invito a gustare un momento di pura gioia dolce. Ogni ingrediente è scelto con cura per garantirvi un risultato che non solo soddisferà il palato, ma lo incanterà. In questo periodo estivo, mentre i bambini sono a casa per le vacanze scolastiche, perché non coccolarli con questi deliziosi e salutari biscottini? La preparazione può diventare un’attività divertente da fare insieme, creando ricordi preziosi e indulgendo in un gusto autentico e genuino. Seguite passo dopo passo questa ricetta per creare dei biscotti che saranno il punto culminante di ogni pausa dolce. Preparatevi a innamorarvi di ogni morso di questi Biscotti di frolla montata. Buon gusto e felici momenti dolci in famiglia!

Tsundoku di Livia Gualtieri

Tsundoku

Tsundoku Tsundoku Chi scrive, solitamente, ama anche leggere Chi scrive, solitamente, ama anche leggere. Lettura e scrittura sono intimamente interconnesse. Si scrive per l’esigenza – l’urgenza, a volte – di esprimere le proprie emozioni. E si legge per esplorare e conoscere, accostandosi al mondo interiore, o ai saperi, di altri autori. Il tutto in un continuo scambio. Ma, se scrivere ha in sé qualcosa di innato, una sorta di dono con il quale si nasce (pur se si può affinarlo e migliorarlo nel tempo), la lettura è un’autentica passione, un piacere trasversale che accomuna persone anche molto diverse tra loro. C’è chi legge come passatempo, chi per arricchire la propria cultura , chi per acquisire competenze specifiche di un particolare ambito, chi lo fa per cercare risposte a quesiti di varia natura. E i prodotti editoriali disponibili spaziano in campi diversissimi, pronti ad incontrare le esigenze e le richieste più disparate del pubblico. C’è poi chi acquista libri a ritmo serrato, in un continuo accumulo di titoli ed uscite. Bibliofili e bibliomani: amore per i libri e la cultura Ed anche in questo caso, si possono categorizzare persone diverse. Se parte di costoro presenta un vero e proprio disturbo di personalità – al punto da essere definiti bibliomani, parola in cui la parte ” mania ” indica proprio una connotazione patologica – altri sono invece caratterizzati da autentico amore per il sapere e, quindi, anche per i libri. E parliamo, in questo caso, di bibliofili, la cui desinenza indica per l’appunto inclinazione amorosa. Nel guado tra queste opposte categorie, incontriamo coloro che praticano (a volte, senza nemmeno saperlo) lo tsundoku . Lo Tsundoku: quando accumulare libri diventa un piacevole dilemma. Questa parola giapponese, il cui uso risale alla fine dell’800, racchiude in sé tre componenti: tsunde (accumulare), oku (lasciare da parte) e …

Grotte di Pastena

Grotte di Pastena, un capolavoro naturale

Grotte di Pastena, un capolavoro naturale Grotte di Pastena, un capolavoro naturale Un tesoro nascosto dove non batte mai il sole Benvenuti nel cuore speleologico della Ciociaria, dove le Grotte di Pastena promettono un’avventura indimenticabile tra natura e storia millenaria. Nascoste tra i Monti Ausoni e il Lago di Fondi, le Grotte di Pastena si ergono come uno dei tesori naturali del Lazio. A soli 4,5 km dal suggestivo borgo di Pastena, queste grotte sono celebrate non solo per la loro bellezza ma anche per il loro ruolo storico e geologico. Risalenti all’era Mesozoica, hanno preservato testimonianze dell’uomo fin dal Neolitico, con reperti che narrano storie antiche di rituali e vita comunitaria. Esplorate per la prima volta nel 1926, hanno servito da rifugio durante conflitti storici, aggiungendo un fascino leggendario alla loro storia. Un capolavoro naturale Situate all’interno del Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, queste grotte sono un esempio straordinario di carsismo sotterraneo. Le Grotte di Pastena offrono un percorso emozionante attraverso due rami principali che si estendono per oltre 3000 metri nel sottosuolo ciociaro. Il ramo inferiore, attivo e percorribile per circa 200 metri, è caratterizzato dalla presenza dell’acqua che ha scolpito gallerie e sale suggestive. Al contrario, il ramo superiore, lungo 880 metri, è quasi completamente visitabile e mostra chiaramente come l’azione millenaria dell’acqua abbia creato opere d’arte naturali: Il Ramo Attivo: Questo percorso offre la vista di laghetti cristallini, cascate e spettacolari concrezioni di calcite. Il Ramo Fossile: Qui si possono ammirare colonne, drappeggi di calcite, stalattiti e stalagmiti, oltre a formazioni di erosione uniche nel loro genere. Un itinerario suggestivo L’itinerario turistico inizia dall’Androne d’ingresso e prosegue verso l’ampia Sala del Lago Blu e la Sala dell’Occhialone, dove il Fosso Mastro crea una cascata mozzafiato. Ritornando all’Androne, si possono visitare numerose altre …

Grotte di Pastena

Grotte di Pastena, un capolavoro naturale

Grotte di Pastena, un capolavoro naturale Grotte di Pastena, un capolavoro naturale Un tesoro nascosto dove non batte mai il sole Benvenuti nel cuore speleologico della Ciociaria, dove le Grotte di Pastena promettono un’avventura indimenticabile tra natura e storia millenaria. Nascoste tra i Monti Ausoni e il Lago di Fondi, le Grotte di Pastena si ergono come uno dei tesori naturali del Lazio. A soli 4,5 km dal suggestivo borgo di Pastena, queste grotte sono celebrate non solo per la loro bellezza ma anche per il loro ruolo storico e geologico.                                                   Risalenti all’era Mesozoica, hanno preservato testimonianze dell’uomo fin dal Neolitico, con reperti che narrano storie antiche di rituali e vita comunitaria. Esplorate per la prima volta nel 1926, hanno servito da rifugio durante conflitti storici, aggiungendo un fascino leggendario alla loro storia. Un capolavoro naturale Situate all’interno del Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, queste grotte sono un esempio straordinario di carsismo sotterraneo. Le Grotte di Pastena offrono un percorso emozionante attraverso due rami principali che si estendono per oltre 3000 metri nel sottosuolo ciociaro. Il ramo inferiore, attivo e percorribile per circa 200 metri, è caratterizzato dalla presenza dell’acqua che ha scolpito gallerie e sale suggestive. Al contrario, il ramo superiore, lungo 880 metri, è quasi completamente visitabile e mostra chiaramente come l’azione millenaria dell’acqua abbia creato opere d’arte naturali: Il Ramo Attivo: Questo percorso offre la vista di laghetti cristallini, cascate e spettacolari concrezioni di calcite. Il Ramo Fossile: Qui si possono ammirare colonne, drappeggi di calcite, stalattiti e stalagmiti, oltre a formazioni di erosione uniche nel loro genere. Un itinerario suggestivo L’itinerario turistico inizia dall’Androne d’ingresso e prosegue verso l’ampia Sala del Lago Blu e la Sala dell’Occhialone, dove il Fosso Mastro crea una cascata mozzafiato. Ritornando all’Androne, si possono visitare numerose altre …

Il nettare degli dei di Antonio Colasanti

Il nettare degli dei

Il nettare degli dei Il nettare degli dei Nettare curativo: simbolo cristiano nella psicologia del profondo Il vino, elemento eccitante e simbolo di contatto con la parte spirituale della personalità, stimola a liberarsi dalla pesantezza terrena per unirsi con la divinità dell’ebbrezza, nota a tutti come Bacco . Ha sempre esercitato un’influenza rilevante nella cultura umana. Numerose sono le sue virtù e proprietà nutrizionali: non solo bevanda, ma anche alimento e medicamento. Tra tutti i vini, il consumo di quello rosso è da preferire. Esso è un attivatore metabolico, agisce come antiossidante e fornisce numerosi nutrienti. Contiene antocianine, resveratrolo, saponine, ferro, composti fenolici ed altre sostanze salutari. Dalla polpa dell’uva derivano vitamine B1, B2, B6, A e C , oltre a sali minerali quali rame, ferro, magnesio, zinco, potassio, e acidi organici come malico, tartarico e citrico, utili nella prevenzione del tumore prostatico. Nella buccia dell’uva rossa sono presenti numerosi polifenoli che riducono l’accumulo di grasso epatico, gli zuccheri e la pressione arteriosa. I polifenoli sono più attivi nel vino invecchiato. Tra questi, il resveratrolo possiede azione antitumorale ed elevata azione antinfiammatoria. Il resveratrolo agisce sui telomeri, i “cappucci” del DNA, rallentando i processi di invecchiamento spesso accelerati da diete dimagranti, che causano comparsa di rughe e perdita di elasticità cutanea. Inoltre, è utile per prevenire i disturbi della menopausa grazie alla sua attività estrogenica. Influenza anche il metabolismo energetico e la funzione mitocondriale, riducendo le alterazioni metaboliche nelle persone obese e simulando gli effetti della restrizione calorica. Si consiglia di consumare il vino rosso con moderazione: massimo un bicchiere ai pasti, nonostante i consigli negativi della comunità europea anche su modiche quantità di alcol. Ricordiamo che nostro Signore ha utilizzato pane e vino nell’Eucarestia.

Tagliolini del Borgo

Tagliolini del Borgo

Tagliolini del Borgo Tagliolini del Borgo Nella mia cucina, ogni piatto è un viaggio culinario che unisce la passione per gli ingredienti freschi con la creatività nel presentare sapori unici. I Tagliolini del Borgo rappresentano l’eccellenza della mia filosofia culinaria, dove ingredienti semplici si trasformano in opere d’arte per il palato. Lasciatevi trasportare dalle onde del mare e dai profumi della terra in un unico piatto. I Tagliolini all’uovo con cannolicchi, asparagi di mare, pomodorini pachino disidratati e polvere di olive incarnano l’armonia perfetta tra ingredienti marini e sapori terrosi. Qui, il sapore delicato dei cannolicchi si fonde elegantemente con la dolcezza intensa dei pomodorini e la nota decisa delle olive nere. Come diceva il grande Gualtiero Marchesi , la cucina è la scienza che diventa arte, e con questo piatto voglio offrirvi non solo un pasto, ma un’esperienza sensoriale completa. Ogni boccone è pensato per stimolare i sensi e per trasmettere emozioni attraverso il gusto. Preparatevi a gustare un capolavoro gastronomico, dove ogni ingrediente è selezionato con cura per garantire un equilibrio perfetto di sapori. Questo primo piatto è molto più di una portata: è l’espressione della mia passione per la cucina e dell’amore per i sapori autentici. Buon appetito!  

Osteria for de porta a Marino

Osteria for de porta a Marino Osteria for de porta a Marino La paura dona le ali al coraggio “L’idealismo, la  dignità  della  ricerca  pura, il  desiderio  di  perseguire  la verità in tutte le sue forme, sono tutte  cose  bellissime, ma prima o poi arriva un  momento  in cui si comincia a  sospettare  che esista una qualche verità  reale , e che questa verità sia che tutto l’infinito multidimensionale dell’ Universo  è quasi certamente governato da un branco di  pazzi . E se si arriva a dover  scegliere  fra il passare altri dieci milioni di anni a cercare di  scoprire  questa semplice verità e il prendere i  soldi  e  scappare , io personalmente sceglierei quest’ultima possibilità”.       D.Adams Decifrare il linguaggio significa spesso riuscire a capire verità riguardo a noi stessi che non siamo in grado di cogliere nella nostra vita quotidiana. Per questo quando si sogna si ha una percezione molto più equilibrata di quello che sta succedendo nella nostra vita. Sentire che manca qualcosa ma non riuscire a definire cosa, è una sensazione molto comune. Ci si sente così perché abbiamo tutti un pezzo mancante; per alcuni è un piccolo frammento, per altri è un enorme tassello. Tutti, nella vita, ci siamo lasciati alle spalle una parte di noi. C’è chi, per cercare di ritrovare il pezzo mancante, gira il mondo, chi prova tante esperienze. E quasi nessuno trova mai la pace. L’Autostoppista vaga per la vita preferendo le strade non battute, ricercando esperienze ed emozioni sublimi. Sceglie in quali scorci fermarsi per riposare e in quali incroci rallentare per riflettere, con la consapevolezza che il suo cammino non è una gara, la competizione non esiste se non con sé stesso, perché il suo percorso vuole essere unico. È attraverso il viaggio che ha voluto non essere schiavo delle aspettative altrui, per capire cosa rende lui stesso felice davvero. Prendendo in considerazione le infinite possibilità che …

Baby pancake ai mirtilli

Baby pancake

Baby pancake: un dolce estivo da sogno Baby pancake: un dolce estivo da sogno Se sei alla ricerca di una delizia estiva che possa trasformare la tua colazione o merenda in un momento speciale, i baby pancake sono la scelta perfetta. Questi piccoli capolavori culinari, noti anche come “Dutch Babies” o “German Pancakes”, offrono una variante affascinante dei classici pancake, con una preparazione che li rende unici e irresistibili. Un tocco di magia dal forno A differenza dei pancake tradizionali che si cuociono sulla piastra, i baby pancake prendono vita in forno. Utilizzando una padella di ghisa o di ferro, questi dolci si gonfiano ai lati durante la cottura, creando una cavità centrale che li rende particolarmente scenografici. Questo effetto non solo li rende belli da vedere, ma li rende anche perfetti per essere riempiti con i tuoi ingredienti preferiti. Ingredienti semplici per un risultato straordinario La semplicità degli ingredienti è uno dei punti di forza dei baby pancake. Con uova fresche, latte, estratto di vaniglia e farina 00, puoi creare una pastella liscia e vellutata che, senza l’aggiunta di lievito, si trasforma in un dessert soffice e leggero. Il burro, fuso e versato nella padella calda, aggiunge un tocco di ricchezza e aiuta a formare quella crosta dorata e croccante che caratterizza questo dolce. Un’esplosione di gusti e colori Una volta sfornati, i baby pancake sono una tela bianca pronta per essere decorata. Spolverati con zucchero a velo e guarniti con frutti di bosco freschi come fragole, lamponi e mirtilli, si trasformano in una sinfonia di sapori e colori che incanta il palato e gli occhi. Per un tocco finale di dolcezza, puoi aggiungere un filo di miele o sciroppo d’acero, completando così questa esperienza culinaria. Una preparazione facile e veloce Preparare i baby pancake è un gioco da …

La rosa d'estate di Cristina Todaro

Rosa d’estate

Rosa d’estate Rosa d’estate Un piatto di eleganza e tradizione La “Rosa d’estate” è molto più di un semplice piatto ; è un viaggio sensoriale che evoca la bellezza dei paesaggi italiani, la ricchezza dei sapori stagionali e la maestria dell’arte culinaria. Ogni boccone è un omaggio alla freschezza e alla vitalità dell’estate, celebrando l’equilibrio tra tradizione e innovazione. Immaginate di essere in un giardino in piena fioritura, dove i profumi e i colori si mescolano in un’armonia perfetta. Questa è l’essenza della “Rosa d’estate”. Le melanzane affumicate, con il loro sapore profondo e terroso, rappresentano le radici della tradizione culinaria italiana . La ricotta di pecora aggiunge una cremosità avvolgente, mentre la ricotta salata introduce una nota sapida che stimola il palato. Il pomodoro piccadilly, fresco e vivace, dona un tocco di leggerezza e dolcezza, completando il piatto con un’esplosione di colori estivi. Ogni elemento è studiato per creare un’esperienza gastronomica che non solo soddisfa il gusto, ma anche la mente e lo spirito. Preparare e gustare questo piatto è un atto meditativo, un momento di connessione profonda con i cicli della natura e con la nostra eredità culinaria. È un invito a rallentare, a godere dei piccoli piaceri della vita e a condividere la gioia della buona tavola con chi amiamo. “La cucina è una forma d’arte, un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, che trasforma semplici ingredienti in emozioni indimenticabili.”

Crostatine alla crema di limone e mirtilli di Angelica

Crostatine estive con crema e mirtilli

Crostatine estive con crema e mirtilli Crostatine estive con crema e mirtilli Ogni estate, nel cuore del mio adorato forno, mi dedico alla creazione di dolci che incarnano l’essenza della stagione estiva, con la sua esplosione di colori e sapori freschi. Tra le mie creazioni preferite, le crostatine con crema e mirtilli spiccano per la loro semplicità e raffinatezza. Immaginate una pasta frolla friabile e delicata, ottenuta grazie alla nostra rinomata farina del Molino Baldassarra , che conferisce a queste crostatine una consistenza perfetta, leggera e croccante. La crema pasticcera, preparata con uova fresche Granarolo e arricchita dalla fragrante scorza di limone grattugiata, è un vero abbraccio di sapori che si sposa armoniosamente con la dolcezza dei mirtilli freschi. Ogni boccone è una celebrazione della stagione estiva, un’esperienza che cattura la freschezza e la vivacità dei mirtilli, completati da una spolverata di zucchero a velo che aggiunge un tocco di eleganza visiva. Queste crostatine non sono solo un piacere per il palato, ma anche per gli occhi, rendendole il dessert ideale per qualsiasi occasione estiva, dalle cene in giardino ai picnic al parco.

lazio pride 2024 frosinone, Un abbraccio di colori e di libertà

Un abbraccio di colori e di libertà

Un abbraccio di colori e di libertà I diritti umani sono pilastri fondamentali della nostra Costituzione e della società moderna. Essi includono il diritto alla libertà in tutte le sue forme: espressione, pensiero, coscienza, religione, movimento e identità sessuale. Ogni individuo, in quanto essere umano, è portatore di diritti inalienabili che devono essere rispettati senza discriminazioni di razza, genere, lingua, religione, opinione politica o altro. Il loro riconoscimento e tutela sono essenziali per garantire una società equa, dove la dignità umana prevale in ogni ambito politico e sociale. Sostenere i diritti umani significa combattere costantemente contro ogni forma di discriminazione e ingiustizia, promuovendo l’uguaglianza e la solidarietà in tutte le sfere della vita quotidiana. È un impegno continuo per assicurare che ogni individuo possa essere pienamente sé stesso, indipendentemente dal sesso, orientamento sessuale o identità di genere. Un abbraccio di colori e di libertà Il 22 giugno 2024, Frosinone è stata teatro della nona edizione del Lazio Pride , un evento che ha visto migliaia di persone unirsi per celebrare l’amore libero e l’uguaglianza. La città si è riempita di colori e musica, trasformando le sue strade in un fiume arcobaleno di gioia e solidarietà. Tuttavia, non è stato solo un giorno di festa: i toni della manifestazione sono stati forti e chiari, un promemoria che non si trattava di una semplice sfilata per “cazzeggiare“, ma di un’importante occasione per essere ascoltati e rivendicare diritti ancora inesistenti. È stato un richiamo alla società affinché rifletta sull’importanza del rispetto reciproco. In un’epoca in cui l’omofobia e la discriminazione continuano a minacciare la vita e la dignità di molte persone, manifestazioni come questa ci ricordano che l’amore non conosce barriere. Ogni individuo ha il diritto di vivere la propria vita e il proprio amore liberamente, senza paura di giudizi o persecuzioni. Un giorno di …

Castelluccio di norcia e i suoi campi di lenticchie

Alla scoperta delle lenticchie di Castelluccio di Norcia

Alla scoperta delle lenticchie di Castelluccio di Norcia Un tesoro in fioritura Dopo aver trascorso un weekend incantevole tra i Monti Sibillini , sono entusiasta di raccontarvi la magia che ho vissuto tra i campi di lenticchie di Castelluccio di Norcia . Questo angolo dell’Umbria, celebre per la sua bellezza paesaggistica e la sua ricca tradizione culinaria, mi ha sorpreso e conquistato con la sua fioritura stagionale. Il ciclo della lenticchia La magia inizia tra maggio e agosto, quando le colline di Castelluccio si trasformano in un mare di colori. La lenticchia, piantata appena la neve si scioglie, fiorisce con delicatezza, accarezzata dalle brezze dei Monti Sibillini. Questo periodo, conosciuto come la “ fioritura delle lenticchie “, non segue regole fisse: dipende dal clima e dalla generosità della stagione. Tuttavia, ogni anno, la comunità celebra la sua bellezza con la Festa della Fioritura l’ultima domenica di giugno, un’occasione per immergersi nella cultura locale e nelle tradizioni agricole. Uno spettacolo naturale Immaginatevi camminare tra le colline, tappezzati di lenticchie in fiore che si mescolano con genzianelle, papaveri e narcisi. I colori vibranti dei campi coltivati si stagliano contro lo sfondo imponente del Monte Vettore, creando un quadro che lascia senza fiato. Le geometrie perfette dei campi di lenticchie accanto ai verdi dei campi di grano e ai colori tenui della lupinella raccontano di un connubio armonioso tra l’uomo e la natura, plasmato da secoli di lavoro agricolo e rispetto per il territorio. Consigli per i visitatori Se siete fortunati da visitare durante la fioritura, non perdete l’opportunità di camminare tra i sentieri che portano ai Mergani . Qui, la fioritura spontanea regala una vista meno ordinata ma altrettanto affascinante, arricchita dai profumi inebrianti della natura. Gastronomia e tradizione Le lenticchie di Castelluccio di Norcia non sono solo un capolavoro visivo ma anche un tesoro gastronomico. Le loro dimensioni piccole e il sapore unico le …